Ad imageAd image

SBK: BMW presenta la nuova M1000RR

Giacomo Della Vecchia
3 minuti di lettura
SBK: BMW presenta la nuova M1000RR

Per la stagione SBK 2023 i Team della BMW potranno contare sulla nuova M 1000 RR, modello presentato oggi.

La stagione SBK 2022 si avvia alla conclusione con una lotta a 2 tra Alvaro Bautista (Ducati) e Toprak Razgatlioglu (Yamaha), divisi dopo il GP Portogallo da soli 56 punti.

- PUBBLICITA-

Oltre alla casa di Borgo Panigale ed alla Yamaha, tra i marchi rappresentati nella SBK ci sono anche Kawasaki e BMW; la Kawasaki, che quest’anno vedrà la conclusione del ciclo Jonathan Rea-Alex Lowes che tanto hanno vinto negli anni passati, ha puntato su una ZX-10RR non molto competitiva in termini di velocità massima.

Anche BMW ha pagato nei confronti di Ducati un motore non all’altezza, ma nel 2023 la musica potrebbe cambiare grazie all’introduzione della nuova M1000RR.

La presentazione della nuova BMW M1000RR che correrà anche in SBK

BMW ha ufficialmente svelato la nuova M1000RR al Salone di Colonia ed è subito saltato all’occhio la nuova aerodinamica della moto: i tecnici bavaresi hanno lavorato molto sull’aerodinamica della moto senza toccare il motore, promettendo una velocità di punta di 314 km/h in luogo dei 306 km/h del modello attuale. I piloti della SBK potranno inoltre contare su un cupolino più alto rispetto al modello attuale e a 2 “alette” laterali in fibra di carbonio molto simili a quelle della MotoGP che aumenteranno la deportanza anteriore in curva così come in rettilineo.

Cambia anche il parafango anteriore, ora più coprente e con dei condotti dell’aria più grandi che raffredderanno in maniera migliore i freni oltre a degli specifici cerchi, gli M Aero, che saranno disponibili anche nella versione da strada. Il codino della M1000RR sarà più snello dell’attuale sempre per migliorare l’aerodinamica della moto mentre il motore rimane invariato: 212 CV di potenza, sprigionati da un motore 4 cilindri in linea con valvole in titanio e condotti dell’aria più corti e ricavati dal pieno.

Sulla carta, la nuova BMW dovrà rivaleggiare con Ducati in termini di velocità e con Yamaha in termini di telaio dopo una stagione SBK chiusa nell’anonimato della metà classifica (Scott Redding è attualmente all’8° posto della Classifica Piloti a quasi 300 punti da Alvaro Bautista); anche Kawasaki è pronta con la nuova versione della ZX-10RR che però avrà un motore più potente e che dovrà girare a regimi più elevati, dato il fatto che anche nel GP Portogallo Jonathan Rea si è visto staccare dopo pochi giri dagli avversari a causa della scarsa potenza della sua moto.

 

 

Scarica la nuova APP di The Shield Of Sports e rimani sempre aggiornato CLICCANDO QUI

The Shield Of Wrestling è anche sulla carta stampata, puoi trovare tutti i numeri di TSOW Magazine CLICCANDO QUI

Stiamo cercando nuovi elementi per il nostro staff! Ci sono diverse posizioni disponibili: se sei interessato, CLICCA QUI.

Segui TSOS su FacebookSeguici su Google News
Condividi l\'articolo
Lascia un commento