Ad imageAd image

Sergio Conceicao: sassaiola contro la sua auto, ferito il figlio

Giacomo Della Vecchia
2 minuti di lettura
Sergio Conceicao: sassaiola contro la sua auto, ferito il figlio

Sergio Conceicao, ex giocatore di Inter, Lazio e Parma ed oggi allenatore del Porto, è stato colpito ieri sera con una sassaiola contro la sua auto.

Il tecnico portoghese, alla sua sesta stagione alla guida dei Dragoes (il Porto), nonostante 3 Campionati Portoghesi vinti, 3 Supercoppe nazionali e 2 coppe nazionali, è stato attaccato dopo la pesante sconfitta in Champions League.

- PUBBLICITA-

L’allenatore ha comunque regolarmente svolto l’allenamento di oggi dei Campioni portoghesi.

Sergio Conceicao: cosa è successo dopo la partita contro il Club Brugge

Sergio Conceicao sarebbe stato attaccato da un gruppo isolato di tifosi del Porto con una fitta sassaiola. A bordo dell’auto dove l’allenatore viaggiava c’erano la moglie Liliana ed i due figli Rodrigo e Josè; uno dei due figli sarebbe stato colpito ma fortunatamente senza conseguenze gravi.

Il match, sulla carta alla portata del Porto, è clamorosamente finito 4-0 per gli ospiti (in gol anche Andreas Skov-Olsen,  passato questa estate al Club Brugges dopo la parentesi al Bologna). La stampa internazionale ha massacrato il Porto, reo di non aver proposto un gioco adeguato anzi facendo esaltare un avversario piuttosto modesto; è forse questo il motivo dietro l’aggressione a Sergio Conceicao.

Vedremo se questo episodio minerà anche la serenità dell’allenatore oltre a far allontanare pericolosamente il Porto dal passaggio del turno in Champions League in un girone che comprende anche Bayer Luverkusen ed Atletico Madrid, due avversarie non propriamente abbordabili.

 

Scarica la nuova APP di The Shield Of Sports e rimani sempre aggiornato CLICCANDO QUI

The Shield Of Wrestling è anche sulla carta stampata, puoi trovare tutti i numeri di TSOW Magazine CLICCANDO QUI

Stiamo cercando nuovi elementi per il nostro staff! Ci sono diverse posizioni disponibili: se sei interessato, CLICCA QUI.

Segui TSOS su FacebookSeguici su Google News
Condividi l\'articolo
Lascia un commento