Ad imageAd image

Yellawood 500 2022: Bell ottiene la pole

Pasquale Basile
Pasquale Basile
2 minuti di lettura
Yellawood 500 2022: Bell ottiene la pole

Yellawood 500 2022: Christopher Bell ha ottenuto la pole position per la Yellawood 500 di domani sera.

Il pilota di Joe Gibbs Racing ha ottenuto la sua quarta pole in carriera, la seconda sul Superspeedway dell’Alabama, e verrà affiancato dal campione in carica, Kyle Larson.

- PUBBLICITA-

Il pilota nativo di Norman, in Oklahoma, è riuscito ad ottenere la pole in entrambe le gare di Talladega quest’anno

 

Yellawood 500 2022: Bell fa due su due in qualifica a Talladega

Yellawood 500 2022: Christopher Bell è stato il più veloce nella sessione di prove ufficiali e partirà dalla pole nella seconda gara stagionale sul Superspeedway dell’Alabama.

Il pilota di Joe Gibbs Racing ha girato con la media di 180.591 miglia orarie, ottenendo il primo posto per la quarta volta in carriera e nella stagione, riuscendo così, come ad Aprile scorso, ad ottenere la Pole Position, con Kyle Larson, che allora si qualificò quinto, a partire di fianco al numero 20.

Ty Gibbs, dei dieci piloti che sono passati al secondo turno, è stato l’unico a non aver effettuato il suo tentativo per la prima piazza, e per questo partirà dal decimo posto.

 

Yellawood 500 2022: La Top 10 delle qualifiche

  1. Christopher Bell
  2. Kyle Larson
  3. Denny Hamlin
  4. Aric Almirola
  5. Chase Briscoe
  6. Ross Chastain
  7. Noah Gragson
  8. Tyler Reddick
  9. William Byron
  10. Ty Gibbs

 

 

Scarica la nuova APP di The Shield Of Sports e rimani sempre aggiornato CLICCANDO QUI

The Shield Of Wrestling è anche sulla carta stampata, puoi trovare tutti i numeri di TSOW Magazine CLICCANDO QUI

Stiamo cercando nuovi elementi per il nostro staff! Ci sono diverse posizioni disponibili: se sei interessato, CLICCA QUI.

Segui TSOS su FacebookSeguici su Google News
Condividi l\'articolo
22 anni, da Napoli. parlo di sport perché sono un grande appassionato e sicuramente son più bravo a scriverne che a praticarli. Chi lo dice a tutti gli altri che non esistono solo Brady e Jordan?
Lascia un commento