Ad imageAd image

Angelica Giglio si racconta a TSOS

Fabio Di Palma
Fabio Di Palma
5 minuti di lettura
Angelica Giglio si racconta a TSOS

Angelica Giglio, bodybuilder professionista e personal trainer ha risposto alle nostre domande alla vigilia di Mr.Olympia 2022.

da Giovedì 15 a Domenica 18 Dicembre  al Planet Hollywood Resort and Casino di Las Vegas in Nevada andrà in scena l’edizione 2022 di Mister Olympia, la più grande manifestazione dedicata al bodybuilding e al fitness del mondo.

- PUBBLICITA-

Dopo anni di oblio, la presenza di atleti italiani sta aumentando sempre di più e nell’edizione di quest’anno saranno ben 10 gli azzurri a posare sul palco più grande del mondo, con l’obiettivo in futuro di ripetere i successi di Franco Columbu (vincitore nel 1976 e 1981).

Nel futuro del bodybuilding italiano troviamo anche la giovane Angelica Gigliocampionessa mondiale INBA che si è gentilmente concessa a rispondere alle nostre domande.

 

La nostra intervista ad Angelica Giglio

La campionessa mondiale INBA di bodybuilding nella categoria Bikini Angelica Giglio si è gentilmente concessa a rispondere alle domande fatte nella nostra intervista:

 

  • Angelica Giglio, hai iniziato a fare gare nel 2018 vincendo il titolo di campionessa italiana nelle bikini juniores e nella bikini tall.
    Poi hai avuto un momento in cui ti sei “fermata”, cosa ti ha spinta a ricominciare ad allenarsi in palestra per tornare alle competizioni?

Sinceramente nel mio cuore non avevo abbandonato il desiderio di ritornare a gareggiare ma non mi sentivo più pronta e spronata nel modo giusto .
Questo è cambiato quando ho conosciuto il mio ragazzo che adesso è anche il mio preparatore e ho vissuto insieme a lui la sua preparazione che lo ha portato a vincere il mondiale INBA in Romania .
È stato talmente bello ed emozionante vivere con lui quest esperienza che ha riacceso in me il desiderio di rimettermi in gioco e la voglia di ridedicarmi all’allenamento con un obiettivo .

 

  • Dal tuo ritorno hai vissuto un 2022 incredibile diventando campionessa mondiale nella bikini divas tall e campionessa italiana nella bikini divisione extra tall e vincitrice degli assoluti bikini divas,
    Dopo tutti questi successi negli ultimi 12 mesi, quali obiettivi hai per il futuro?

Come obiettivo mi piacerebbe poter competere all estero come atleta professionista misurandomi così con atlete professioniste che vivono e si allenano in un modo differente dal mio . Ad esempio 2023 ci sarà il mondiale in Inghilterra e l’ europeo in Germania questi sicuramente saranno due palpabili obiettivi .

 

  • Guardando i vari successi che stai avendo nella categoria Bikini, vuoi continuare a competere e vincere in questa “classe” oppure ti è venuto in mente l’idea di fare un cambio?

Per il momento la categoria bikini è l’unica che sento totalmente mia in futuro chi lo sa ?

 

  • Tra una settimana inizierà il Mister Olympia, una competizione che attira sempre tutte le attenzioni di Bodybuilders e Natural Bodybuilders. Quando pensi che potremmo vederti su un palco di tale caratura dedicato alla competizione Natural?

Salire su un palco così prestigioso é il sogno di tutti gli atleti di questa disciplina ,per quanto mi riguarda
cercherò di raggiungere la mia migliore condizione possibile per poterci arrivare
E cercare di essere competitiva ,quindi sicuramente tra qualche anno (spero) sarà il mio obiettivo .

 

  • Quali sono le atlete che hai come riferimento e chi secondo te trionferà in questa edizione del Mister Olympia?

Bhe ho da sempre un debole per Lauralie Chapados , per me è il prototipo di bikini
Racchiudendo bellezza ,eleganza ,proporzioni è una condizione ogni anno sempre più imparagonabile. Credo che proprio questo anno sia la sua occasione di vincere il mister olympia

 

  • Grazie anche a vari canali youbube di bodybuilding, questo sport in Italia sta crescendo a dismisura, secondo te quanto può ancora crescere il culturismo nel nostro paese?

Tantissimo , nonostante in questi anni sia notevolmente cresciuto c’è ancora un gran numero di persone che si stanno avvicinando a questo sport e in particolar modo al natural bodybuilding

 

  • Pensi che, a livello mediatico, c’è differenza tra il bodybuilding maschile e femminile? Se sì, in cosa bisogna migliorare per far sì che la crescita sia omogenea in tutti e due gli aspetti?

Io personalmente non ho notato una differenza mediatica nel natural bodybuilding tra atleti maschili e femminili . Stessa cosa negli atleti del mister Olympia, sono molto seguiti sia atleti femminili che maschili

 

Chiusura articoli

   

Scarica la nuova APP di The Shield Of Sports e rimani sempre aggiornato CLICCANDO QUI

The Shield Of Wrestling è anche sulla carta stampata, puoi trovare tutti i numeri di TSOW Magazine CLICCANDO QUI

Stiamo cercando nuovi elementi per il nostro staff! Ci sono diverse posizioni disponibili: se sei interessato, CLICCA QUI.

Segui TSOS su FacebookSeguici su Google News
Condividi l\'articolo
Segui:
Newser di 28 anni romano, con le grandi passioni del Motorsport e del Wrestling. Membro sia di TSOS che di TSOW dal Novembre 2021 e mi occupo principalmente di Formula 1, Motomondiale, WorldSBK, Rally, WWE e anche altri sport in generale.
Lascia un commento