UFCMMA

Conor McGregor esprime la sua frustrazione per UFC 303

Conor McGregor esprime la sua frustrazione per UFC 303

Conor McGregor avrebbe dovuto essere protagonista nella gabbia della T-Mobile Arena di Las Vegas domani notte invece sarà solo frustrato spettatore.

Il fighter irlandese, infatti, poco prima della conferenza stampa in programma lo scorso 3 Giugno a Dublino si è infortunato durante una sessione di sparring affrontata, in modo avventato, senza protezioni, e finita con la rottura del mignolo di un piede.

Il match dello stesso Conor McGregor con Michael Chandler, quindi, è stato posticipato e sostituito dall’incontro valevole per il titolo dei pesi massimi leggeri tra Alex Pereira, il campione, e Jiri Prochazka.

Conor McGregor molto addolorato

Normalmente siamo abituati a leggeri dichiarazioni di Conor McGregor all’insegna della sfrontatezza e dell’arroganza ma, stavolta, l’ex double champ appare sinceramente affranto per la delusione provocata ai fan ed al suo team dal suo ritiro.

“Mentirei se affermassi di non provare un dolore profondo in questo momento guardando tutti gli accadimenti dalla Fight Week. Provo un profondo dolore psicologico. Voglio ringraziare i miei colleghi e i fan per i messaggi di supporto e incoraggiamento che sto ricevendo” queste le parole di The Notorius postate su X.

McGregor dovrebbe tornare nell’ultimo trimestre dell’anno ma, al momento, non c’è nulla di veramente ufficiale.