Ad imageAd image

Dana White: emergono commenti anti violenza del 2014

Gianandrea Gornati
Gianandrea Gornati
3 minuti di lettura
Dana White: emergono commenti anti-violenza datati 2014

Dana White è ancora al centro delle polemiche. Non basta scusarsi pubblicamente per aver schiaffeggiato la moglie in Messico.

Come ormai noto, il presidente di UFC e la moglie si trovavano in un locale notturno di Cabo San Lucas quando, poco dopo la mezzanotte, è scoppiata una lite e lei lo ha schiaffeggiato.

- PUBBLICITA-

Il presidente dell’UFC ha poi ricambiato, sembrando colpirla due volte prima che si scatenasse un po’ di mischia e i due dovessero essere separati dalla sicurezza.

Dana White aveva condannato simili episodi

Dana White si è pubblicamente scusato dopo la diffusione del video da parte di TMZ e ha sottolineato di aver sempre ribadito “mai picchiare una donna”.

Non è certo la prima volta che il capo dell’UFC afferma che colpire una donna sia un atto ingiustificabile, come dimostrano i suoi commenti del 2014, ora riemersi.

Parlando otto anni fa della star della NFL Ray Rice, arrestato per aver picchiato la fidanzata dell’epoca, Dana White affermò che “non si può tornare indietro”.

“È una cosa difficile. Prima di tutto il video è orribile. Assolutamente orribile. Stiamo parlando di un ragazzo che lavora nel mondo della lotta da quando aveva 19 anni. È la cosa più inquietante che si possa vedere“, disse il boss della UFC ai microfoni di FOX Sports.

“La cosa peggiore del pugno è che non mostra alcun rimorso dopo averlo fatto. Sapete, se avete fatto qualcosa in preda alla rabbia e vi siete detti: ‘Oh mio Dio, cosa ho fatto? Cosa ho fatto?’. Con questo ragazzo non c’è nulla di tutto ciò. Non conosco tutti i dettagli di ciò che Roger Goodell (Commissioner della NFL, ndr) ha fatto o sapeva come è stato gestito, ma è sicuramente una cosa negativa. Posso dirvi questo: Non vorrei essere Roger Goodell.

Siamo stati esseri umani nel permettere a questi ragazzi, ad altri ragazzi di rimediare a ciò che hanno fatto e di tornare. C’è una cosa da cui non ci si riprende mai: mettere le mani addosso a una donna. È stato così nell’UFC da quando abbiamo iniziato. Non ci si riprende dopo aver messo le mani addosso a una donna”.

Predicare bene e razzolare male, come si suol dire. Resta il fatto che l’accostamento tra le vecchie dichiarazione di White e le immagini virali della lite con la moglie faccia storcere il naso a molti.

 

Chiusura articoli

   

Scarica la nuova APP di The Shield Of Sports e rimani sempre aggiornato CLICCANDO QUI

The Shield Of Wrestling è anche sulla carta stampata, puoi trovare tutti i numeri di TSOW Magazine CLICCANDO QUI

Stiamo cercando nuovi elementi per il nostro staff! Ci sono diverse posizioni disponibili: se sei interessato, CLICCA QUI.

Segui TSOS su FacebookSeguici su Google News
TAGGATI: ,
Condividi l\'articolo
Lascia un commento