Ad imageAd image

FIFA: Gianni Infantino commenta la tragedia in Indonesia

Pasquale Basile
Pasquale Basile
2 minuti di lettura
FIFA: Gianni Infantino commenta la tragedia in Indonesia

FIFA: Gianni Infantino ha commentato quanto avvenuto in Indonesia, dove dopo un incontro di calcio sono morte 174 persone.

L’incontro tra Arema FC e Persebaya Surabaya giocato allo stadio Kanjuruhan e valevole per la Liga 1, il massimo campionato locale, è terminato in tragedia dopo alcuni scontri con la polizia.

- PUBBLICITA-

Molti dei tifosi sono rimasti uccisi dalla calca che si era creata a causa dei lacrimogeni lanciati dalla polizia.

 

FIFA: Infantino commenta i fatti in Indonesia

FIFA: Gianni Infantino ha avuto modo di commentare i fatti avvenuti questa notte in Indonesia, dove 170 persone sono rimaste uccise dopo un incontro della massima serie.

Il mondo del calcio è sotto shock a seguito dei tragici incidenti avvenuti in Indonesia al termine della partita tra Arema FC e Persebaya Surabaya allo stadio Kanjuruhan. Questo è un giorno buio per tutti coloro che sono coinvolti nel calcio e una tragedia oltre ogni comprensione. Esprimo le mie più sentite condoglianze alle famiglie e agli amici delle vittime che hanno perso la vita in seguito a questo tragico incidente.

Insieme alla FIFA e alla comunità calcistica globale, tutti i nostri pensieri e le nostre preghiere sono rivolti alle vittime, a coloro che sono stati feriti, insieme al popolo della Repubblica dell’Indonesia, della Confederazione calcistica asiatica, della Federcalcio indonesiana e della Lega calcistica indonesiana, in questo momento difficile“.

L’incontro era terminato 3-2 in favore della squadra in trasferta, e il tutto è avvenuto dopo l’incontro, quando i tifosi della squadra di casa avevano invaso il terreno di gioco a causa di scontri tra le tifoserie. La polizia ha poi lanciato dei gas lacrimogeni per disperdere la folla, ma il fuggi fuggi generale è stato fatale per molti.

 

 

Scarica la nuova APP di The Shield Of Sports e rimani sempre aggiornato CLICCANDO QUI

The Shield Of Wrestling è anche sulla carta stampata, puoi trovare tutti i numeri di TSOW Magazine CLICCANDO QUI

Stiamo cercando nuovi elementi per il nostro staff! Ci sono diverse posizioni disponibili: se sei interessato, CLICCA QUI.

Segui TSOS su FacebookSeguici su Google News
Condividi l\'articolo
22 anni, da Napoli. parlo di sport perché sono un grande appassionato e sicuramente son più bravo a scriverne che a praticarli. Chi lo dice a tutti gli altri che non esistono solo Brady e Jordan?
Lascia un commento