Ad imageAd image

Hero Cup 2023 va all’Europa contro UK e Irlanda

Pasquale Basile
Pasquale Basile
2 minuti di lettura
Hero Cup 2023 va all'Europa contro UK e Irlanda

La Hero Cup 2023, evento del DP World Tour alla sua prima edizione, è andata all’Europa, guidata da Francesco Molinari.

La selezione continentale ha sconfitto quella formata da golfisti britannici ed irlandesi per 14,5 a 10,5 dopo i dieci match in singolo avvenuti oggi a chiusura della competizione.

- PUBBLICITA-

Entrambi gli italiani, Molinari e Guido Migliozzi, insieme con Victor Perez e Nicolai Hojgaard, sono usciti imbattuti dalla sfida, portando al trionfo i golfisti europei anche nell’ultima giornata.

 

L’Europa vince la Hero Cup 2023 per 14,5 a 10,5 su Gran Bretagna e Irlanda

La selezione europea guidata da Francesco Molinari ha conquistato la prima edizione della Hero Cup, evento organizzato dal DP World Tour, battendo per 14,5 a 10,5 i golfisti di Gran Bretagna e Irlanda.

I due italiani presenti nella formazione europea, incluso Guido Migliozzi, astro nascente del Golf italiano, hanno avuto modo di chiudere imbattuti il torneo grazie alle vittorie ottenute nelle sfide in singolo disputate oggi rispettivamente contro Shane Lowry e Richard Mansell. Oltre a Molinari e Migliozzi, anche il francese Victor Perez e il norvegese Nicolai Hojgaard hanno completato senza alcuna sbavatura.

Davanti al capitano dell’Europa alla prossima Ryder Cup, Luke Donald, i due azzurri hanno così alzato le loro quote in merito a una chiamata per la sfida agli Stati Uniti in programma a Roma il prossimo autunno.

 

 

Chiusura articoli

   

Scarica la nuova APP di The Shield Of Sports e rimani sempre aggiornato CLICCANDO QUI

The Shield Of Wrestling è anche sulla carta stampata, puoi trovare tutti i numeri di TSOW Magazine CLICCANDO QUI

Stiamo cercando nuovi elementi per il nostro staff! Ci sono diverse posizioni disponibili: se sei interessato, CLICCA QUI.

Segui TSOS su FacebookSeguici su Google News
Condividi l\'articolo
22 anni, da Napoli. parlo di sport perché sono un grande appassionato e sicuramente son più bravo a scriverne che a praticarli. Chi lo dice a tutti gli altri che non esistono solo Brady e Jordan?
Lascia un commento