Ad imageAd image

Ian Poulter rischia di non disputare la Ryder Cup 2023

Pasquale Basile
Pasquale Basile
3 minuti di lettura
Ian Poulter rischia di non disputare la Ryder Cup 2023

Ian Poulter potrebbe mancare l’appuntamento di questo autunno con la Ryder Cup a Roma.

Il golfista inglese, che ha ottenuto sei partecipazioni al famoso incontro tra Europa e Stati Uniti, potrebbe non essere presente anche se qualificato a causa del suo coinvolgimento con LIV Golf, con un giudizio in arrivo il prossimo mese in merito ai partecipanti al DP World Tour coinvolti con la superlega araba.

- PUBBLICITA-

L’ex capitano europeo Henrik Stenson, anche lui partecipante all’organizzazione creata da Greg Norman, ha subito un trattamento simile, venendo sollevato dall’incarico.

 

Ian Poulter a rischio per la prossima Ryder Cup?

Ian Poulter è uno dei veterani per quanto concerne il Golf europeo, grazie alle sue sei partecipazioni alla Ryder Cup, la tradizionale sfida tra Europa e Stati Uniti che quest’anno, per la prima volta, verrà disputata nel nostro paese, anche se purtroppo la sua striscia potrebbe essere interrotta anche in caso di qualificazione.

Infatti, dato il suo coinvolgimento con LIV Golf, la superlega fondata da Greg Norman e finanziata dal Fondo di Investimento Pubblico dell’Arabia Saudita, una delle due parti della guerra fredda che da un anno colpisce il Golf mondiale, c’è il rischio di non vedere l’inglese tra i convocati, in quanto il prossimo mese un giudice deciderà se i membri del DP World Tour legati a LIV potranno partecipare o meno.

L’European Tour sta facendo tappa nel Medio Oriente e lo stesso Poulter ha fatto delle dichiarazioni in merito alla sua posizione:

Non mi sono ancora arreso. Se dovessi vincere durante queste due settimane non so cosa potrebbe accadere. Non mi aspetto di essere una delle sei scelte del capitano europeo (Luke Donald, ndr) in nessun modo. A che gioco stiamo giocando?”.

Lo stesso trattamento è stato ricevuto da Henrik Stenson, ex capitano del team continentale per questa Ryder Cup, scaricato e dimesso dall’incarico per il suo coinvolgimento nella superlega araba.

 

 

Chiusura articoli

   

Scarica la nuova APP di The Shield Of Sports e rimani sempre aggiornato CLICCANDO QUI

The Shield Of Wrestling è anche sulla carta stampata, puoi trovare tutti i numeri di TSOW Magazine CLICCANDO QUI

Stiamo cercando nuovi elementi per il nostro staff! Ci sono diverse posizioni disponibili: se sei interessato, CLICCA QUI.

Segui TSOS su FacebookSeguici su Google News
Condividi l\'articolo
22 anni, da Napoli. parlo di sport perché sono un grande appassionato e sicuramente son più bravo a scriverne che a praticarli. Chi lo dice a tutti gli altri che non esistono solo Brady e Jordan?
Lascia un commento