Ad imageAd image

IndyCar: addio a iRacing e nuovo videogioco in uscita nel 2023

Giacomo Della Vecchia
4 minuti di lettura
IndyCar: addio a iRacing e nuovo videogioco in uscita nel 2023

La IndyCar Series ha confermato l’addio a iRacing e l’arrivo di un nuovo videogioco ufficiale nel 2023. L’accordo finirà il 31 dicembre 2022.

IndyCar Series ha trovato un accordo con Motorsport Games per un nuovo videogioco e, pertanto, il contratto con la piattaforma iRacing terminerà ufficialmente il 31 Dicembre 2022.

- PUBBLICITA-

Questo accordo è solo la finalizzazione di un pre-contratto firmato in estate.

La scelta di cambiare piattaforma ha gettato anche un po’ di sconforto sui fan iRacing. Ma soprattutto, ha deluso specialmente Dale Earnhardt Jr, figlio del pilota NASCAR Dale Earnhardt e creatore di iRacing.

Le dichiarazioni della IndyCar Series su iRacing e sul nuovo gioco

In una nota ufficiale, la IndyCar Series ha dichiarato: “iRacing continuerà a dare un forte contributo al nostro Campionato; in futuro ci saranno cambiamenti in merito alla nostra presenza sulla piattaforma, ma nonostante questo gli utenti di iRacing potranno continuare ad utilizzare le vetture del Campionato in tutte le piste inclusa l’Indianapolis Motor Speedway.

L’accordo con Motorsport Games è finalizzato alla nascita del primo videogioco interamente dedicato alle IndyCar Series da 10 anni a questa parte, semplicemente l’esclusiva di iRacing andrà a cadere.”

Stando quindi al comunicato della IndyCar Series, iRacing continuerà ad avere nella propria piattaforma le Dallara IR18 virtuali, usate anche nel Campione reale. Nonostante l’utilizzo delle vetture a ruote scoperte americane sarà possibile, si può dedurre che gli utenti non potranno più correre eventi ufficiali iRacing come la IndyCar 500.

La risposta di iRacing

La stessa iRacing ha risposto al comunicato dichiarando: “Il contratto in esclusiva con la IndyCar Series scadrà a fine Dicembre. Stiamo attualmente lavorando ad un nuovo accordo con il Campionato ma verosimilmente nel 2023 non riusciremo a raggiungerlo; fino ad allora ci saranno diversi cambiamenti all’interno del gioco.

Possiamo confermare l’impossibilità di gareggiare in eventi ufficiali come la iRacing Indianapolis 500 anche se continueremo a supportare i nostri utenti con i modelli delle auto presenti nel gioco; l’utilizzo di prodotti riguardanti IMSA e NASCAR non verranno toccati. Fino al raggiungimento di un nuovo accordo, non sappiamo altri dettagli su eventuali cambiamenti.

Abbiamo intenzione di continuare a sostenere le vetture da corsa Dallara (IR18, DW12 e Dallara IR-05). Non ci saranno cambiamenti (uso e gare illimitate) per quanto riguarda le serie non IndyCar all’Indianapolis Motor Speedway per altre serie – NASCAR, IMSA, ecc. Finché il nuovo accordo di licenza non sarà finalizzato, non conosceremo tutti i dettagli, quindi potrebbero esserci ulteriori cambiamenti”.”

 

Le parole di Dale Earnhardt Jr. sulla IndyCar

Non si è fatta attendere la reazione di Dale Earnhardt Jr. sulla situazione. In un tweet, il creatore del gioco, ha dichiarato: “Non capisco questa decisione di IndyCar di non continuare una partnership decennale con iRacing. È un pugno allo stomaco per la comunità. Dopo tutto quello che i due marchi hanno realizzato insieme, anche negli ultimi anni difficili…”

Chiusura articoli

   

Scarica la nuova APP di The Shield Of Sports e rimani sempre aggiornato CLICCANDO QUI

The Shield Of Wrestling è anche sulla carta stampata, puoi trovare tutti i numeri di TSOW Magazine CLICCANDO QUI

Stiamo cercando nuovi elementi per il nostro staff! Ci sono diverse posizioni disponibili: se sei interessato, CLICCA QUI.

Segui TSOS su FacebookSeguici su Google News
Condividi l\'articolo
2 Commenti