MotoriNews

La Dakar del futuro sarà elettrica

La Dakar del futuro sarà elettrica

Nel 2024 potremmo avere il bivacco della Dakar totalmente green, stando ai piani degli organizzatori in accordo con la GCK Energy e la Desert Technologies. Questa sarà la prima della transizione ad elettrico che culminerà con l’adozione di mezzi totalmente ecologici a partire dal 2030.

Dakar: Cosa ci aspetta il futuro?

Gilles Rocchia, fondatore della GCK Energy, ha dichiarato oggi: “Vogliamo creare un bivacco totalmente eco-sostenibile, abbiamo provato quest’anno a Neom con 630 pannelli solari capaci di sviluppare 1.2 megawatts di energia elettrica che ha permesso di alimentare gli schermi della gara e la nostra auto, la GCK e-Blast 1. Siamo pronti a dare energia anche alla prossima Dakar con tempi di installazione di circa 4 ore.”

Anche David Castera ha detto la sua: “Le energie rinnovabili sono alla base del futuro della Dakar e l’annuncio di Audi di entrare il prossimo anno con un modello ibrido spronerà i costruttori a fare altrettanto, così come ha fatto GCK Motorsport con i suoi modelli.”

Il team GCK Motorsport ha infatti portato due modelli di auto per alcuni test: oltre all’ e-Blast 1 ha fatto la sua comparsa l’ e-Blast H2 con sistema ibrido elettrico-idrogeno. Tutto questo porterà alla nascita, per la prossima Dakar, della categoria “Alternative Energy” con Audi che farà da apripista. Anche Cyril Despres, attualmente in gara nella categoria Auto, si cimenterà in questa nuova avventura con il Gen-Z ad idrogeno che debutterà nel 2023.

L’obiettivo è avere Auto a basso impatto ambientale dal 2026 con la transizione ad elettrico a partire dal 2030.

Stiamo cercando nuovi elementi per il nostro staff! Ci sono diverse posizioni disponibili: se sei interessato, CLICCA QUI.

Abbiamo aperto il nostro canale Telegram! Rimani sempre aggiornato CLICCA QUI.

La Dakar del futuro sarà elettricaSeguici su Google News

MotoriNewsRally