Ad imageAd image

MLB, La Russa manager di White Sox lascia: problemi cardiaci

Alessandro Podio
Alessandro Podio
4 minuti di lettura
MLB, La Russa manager di White Sox lascia: problemi cardiaci

MLB, Tony La Russa si dimette da manager dei Chicago White Sox per un problema cardiaco che rischia di minarne seriamente la salute.

Tony La Russa si è così dimesso lunedì da manager dei Chicago White Sox, ponendo fine a un biennio deludente nello stesso posto in cui all’Hall of Famer ha ottenuto il suo primo incarico come

- PUBBLICITA-

skipper di una big league.

La Russa, tre volte campione delle World Series e che martedì compirà 78 anni, ha saltato le ultime 34 partite con i White Sox, che non hanno avuto successo, ha lasciato la squadra il 30 agosto

e alla fine i medici gli hanno detto di stare lontano dal dugout, a febbraio La Russa si è fatto impiantare un pacemaker e in seguito i medici hanno riscontrato un altro problema cardiaco di cui non

ha fornito dettagli.

Chicago ha iniziato la stagione MLB con aspirazioni alle World Series, ma è stata afflitta da infortuni e da un gioco incostante.

L’allenatore della panchina Miguel Cairo è subentrato dopo l’uscita di La Russa e i White Sox hanno mostrato una scintilla subito dopo il cambio, vincendo 10 partite su 14, perdendone però 8 di

fila a fine settembre e vanificando le loro speranze di playoff.

La Russa, che è amico intimo del presidente dei White Sox Jerry Reinsdorf, è stato assunto a sorpresa nell’ottobre 2020 e ha guidato la squadra al titolo della AL Central l’anno scorso.

 

MLB, problemi non procrastinabili per La Russa

MLB: “È diventato ovvio che la lunghezza del processo di trattamento e recupero per questo secondo problema di salute rende impossibile per me essere il manager dei White Sox nel 2023“, ha

dichiarato affranto in un comunicato il manager dei White Sox.

La tempistica di questo annuncio consente al front office di includere il ruolo di manager tra le altre priorità della offseason“.

Il record della nostra squadra in questa stagione è la realtà finale, ed è una delusione inaccettabile, ci sono stati alcuni vantaggi, ma troppi svantaggi“, prosegue La Russa.

Sono stato assunto per fornire una leadership e un supporto positivi e determinanti e il nostro bilancio ne è la prova che non ho fatto il mio lavoro“.

Ma i White Sox hanno stentato in MLB per gran parte del 2022, e più volte si sono alzati cori di “Licenzia Tony! Licenzia Tony!” al Guaranteed Rate Field.

In nessun momento sono stato deluso o arrabbiato con i tifosi dei White Sox, compresi quelli che a volte hanno intonato al licenziamento“, ha detto La Russa, “vengono alle partite con passione

per la nostra squadra e con un forte desiderio di vincere e sono molto rumorosi ed entusiasti quando vinciamo, ma sono giustamente arrabbiati quando giochiamo male“.

la russa w.s. ph. facebook@lwhitesox
la russa w.s. ph. [email protected]

 

Scarica la nuova APP di The Shield Of Sports e rimani sempre aggiornato CLICCANDO QUI

The Shield Of Wrestling è anche sulla carta stampata, puoi trovare tutti i numeri di TSOW Magazine CLICCANDO QUI

Stiamo cercando nuovi elementi per il nostro staff! Ci sono diverse posizioni disponibili: se sei interessato, CLICCA QUI.

Segui TSOS su FacebookSeguici su Google News
TAGGATI: ,
Condividi l\'articolo
Un milanese trapiantato a Misano Adriatico. Giornalista freelance dal 2005, collaboro con diverse testate giornalistiche locali e nazionali. Mi occupo prevalentemente di sport, che seguo a 360 gradi, con particolare attenzione al calcio, arti marziali e sport da combattimento in genere, ma seguo (e scrivo) volentieri di qualsiasi competizione esistente. Infine, attualmente curo la sala stampa per due festival del cinema della città di Ravenna.
Lascia un commento