The Shield Of Sports
News dal mondo degli sport

Nazionale femminile perde al Volleyball Nations League 2021

La nazionale femminile cade contro la Serbia alla terza partita della Vollyball Nations League 2021

La nazionale femminile cade 3-1 (25-18, 23-25, 26-24, 25-20) al cospetto della Serbia alla terza partita della Volleyball Nations League 2021, reggendo quasi due set ad alto livello ma facendosi poi rimontare e superare.

La nazionale femminile di Bregoli non ci crede fino alla fine

La nazionale femminile di Pallavolo non regge contro la nazione campione del mondo che ha tenuto a riposo la squadra titolare per dare spazio alle più giovani. Anche le “attrici” azzurre non sono state le titolari ma si preannunciava un match comunque molto interessante e spettacolare che si sarebbe potuto rivelare decisivo nella rincorsa ad uno dei primi quattro posti da parte delle due squadre in campo.

Una sconfitta dunque che fa male per come è maturata. Dopo il primo set giocato sotto tono, l’Italia aveva reagito nel secondo. La chiave di volta della partita è stato il terzo parziale: le ragazze di Bregoli hanno tenuto in mano con decisione il gioco fin sul 24-21, ma poi hanno sprecato tutto.

Queste le parole di Sylvia Nwakalor grande protagonista nel match di ieri sera : «Nel terzo set abbiamo sprecato una grande occasione e certamente questo è un aspetto sul quale dobbiamo lavorare.” Da cancellare la poca lucidità nel portare a termine un risultato che ormai era in tasca e il contraccolpo psicologico subito dopo che questo obiettivo era svanito.

La nazionale in partita

Nella nazionale femminile Bregoli cambia un po’ la formazione inserendo Omoruyi per Guerra. Manda in campo Omoruyi-D’Odorico, Bosio-Mingardi, Lubian-Mazzaro al centro e Fersino libero. La Serbia risponde con la diagonale Jaksic-Caric, Lozo-Lazovic in banda, Medic-Kocic e libero Djurdjevic. Le azzurre soffrono nel primo set, male la ricezione, attacco confuso.

La Serbia ne approfitta con Lazovic (neoacquisto di Monza) e si porta subito avanti. Nel secondo set entra Nwakalor per Mingardi e con D’Odorico e l’inserimento di Battistoni in regia le azzurre trovano più ritmo ed equilibrio per riportare in pari il punteggio. Nel terzo l’Italia continua a guidare. Nwakalor ispirata, il muro che ha preso le misure alle attaccanti serbe.

L’Italia costruisce fino al 24-21 poi incredibilmente, con Kocic a servizio, infila un paio di errori e va in tilt permettendo alla Serbia di tornare avanti. La botta è forte e le azzurre accusano il colpo scavandosi la fossa anche con errori e si va sul 5-1 per le serbe che sono cresciute a muro e in difesa e non mollano più la presa chiudendo la gara.

 

Stiamo cercando nuovi elementi per il nostro staff! Ci sono diverse posizioni disponibili: se sei interessato, CLICCA QUI.

Abbiamo aperto il nostro canale Telegram! Rimani sempre aggiornato CLICCA QUI.

George Russell parla del suo futuro nella Formula 1Seguici su Google News

Ricevi aggiornamenti in tempo reale sul tuo dispositivo! Iscriviti ora!

lascia un commento