Ad imageAd image

Oscar Gonzalez rookie Cleveland fa il fuoricampo della vita

Alessandro Podio
Alessandro Podio
3 minuti di lettura
Oscar Gonzalez rookie Cleveland fa il fuoricampo della vita
Contenuti dell'articolo

Oscar Gonzalez rookie di Cleveland, ha realizzato un fuoricampo che ha deciso la partita. Hedges: “ho sentito il rumore più forte della mia vita“.

Il ricevitore dei Guardians, Austin Hedges, era in bagno quando ha sentito il rumore della mazza di Oscar Gonzalez, poi è arrivato il boato della folla, e infine la bolgia durante la corsa frenetica sul

- PUBBLICITA-

campo.

Gonzalez ha mandato avanti i Guardians e i Tampa Bay Rays con un mostruoso fuoricampo solitario al 15° inning di gara 2 delle migliori tre Wild Card Series della American League, regalando a

Cleveland la vittoria per 1-0 .

 

Oscar Gonzalez spinge i Guardians

I Guardians e i Rays hanno giocato per quasi cinque ore, bloccati in una situazione di parità finchè Hedges è dovuto semplicemente andare in bagno, e per l’occasione è stato sostituito da Oscar

Gonzalez.

A lanciare nel 15° inning, Corey Kluber, in quella che un inning era diventata la più lunga partita senza punti nella storia della postseason.

Hedges dal bagno, ha potuto solo sentire il boom sonoro del contatto di Oscar Gonzalez che, di fatto, ha spedito i Guardians a New York, dove gli Yankees, seconda testa di serie, li attendono nelle

American League Division Series.

Forse non avevo ancora finito di allacciarmi i pantaloni e ho sentito il rumore più forte della mia vita: era la battuta di Oscar Gonzalez, e poi i tifosi hanno iniziato a urlare e ho visto i ragazzi

correre fuori“, ha detto Hedges sul campo, “non l’ho nemmeno visto, mi stavo preparando per un il proseguo, e invece mi sono trovato a correre in campo con i ragazzi, fantastico”.

Nel momento in cui  Oscar Gonzalez ha colpito la palla , tutti i 34.971 tifosi presenti hanno capito che era andata, persino il manager Terry Francona lo sapeva, e ha detto che se in qualche

modo non fosse uscita probabilmente avrebbe pianto“.

Sì, è stato molto emozionante“,rivela entusiasta Gonzalez, “ma non lo chiamerei sollievo, ero solo un po’ emozionato“.

La mia prima reazione è stata vedere alcuni tifosi che si alzavano, ma anche Sandy Alomar Jr in prima base che reagiva, e prima del turno ho detto una piccola preghiera, ho chiesto a Dio di

permettermi di fare qualcosa di buono per la mia squadra, sono soddisfattissimo“.

oscar gonzalez ph.twitter@gonzalez

 

Scarica la nuova APP di The Shield Of Sports e rimani sempre aggiornato CLICCANDO QUI

The Shield Of Wrestling è anche sulla carta stampata, puoi trovare tutti i numeri di TSOW Magazine CLICCANDO QUI

Stiamo cercando nuovi elementi per il nostro staff! Ci sono diverse posizioni disponibili: se sei interessato, CLICCA QUI.

Segui TSOS su FacebookSeguici su Google News
Condividi l\'articolo
Un milanese trapiantato a Misano Adriatico. Giornalista freelance dal 2005, collaboro con diverse testate giornalistiche locali e nazionali. Mi occupo prevalentemente di sport, che seguo a 360 gradi, con particolare attenzione al calcio, arti marziali e sport da combattimento in genere, ma seguo (e scrivo) volentieri di qualsiasi competizione esistente. Infine, attualmente curo la sala stampa per due festival del cinema della città di Ravenna.
Lascia un commento