Ad imageAd image

Robinho: Chiesta l’estradizione dopo la condanna per stupro

Pasquale Basile
Pasquale Basile
2 minuti di lettura
Robinho: Chiesta l'estradizione dopo la condanna per stupro

Robinho, l’ex giocatore di Real Madrid e Milan, potrebbe essere estradato dopo la condanna per stupro dello scorso Gennaio.

L’attaccante, allora membro dei rossoneri, è stato condannato a nove anni insieme con un suo amico dopo aver prima fatto ubriacare una ragazza, e poi violentarla senza alcuna pietà.

- PUBBLICITA-

I fatti risalgono al 2013, e sulla testa del brasiliano, la cui ultima esperienza è stata alla sua prima squadra, il Santos, pende un mandato di arresto internazionale.

 

Robinho potrebbe essere estradato dopo le accuse di stupro

Robinho, dopo la richiesta fatta dalla Procura di Milano oggi, potrebbe essere estradato in Brasile dopo la condanna arrivata lo scorso Gennaio per fatti risalenti al 2013, quando, all’epoca del Milan, insieme a un suo amico ha prima fatto bere una ragazza, per poi violentarla nei camerini di un club notturno.

Dopo quanto avvenuto, sui due imputati non sono state date misure cautelari, mentre altri che hanno partecipato allo stupro sono spariti nel nulla.

Secondo la costituzione brasiliana, i cittadini del paese sudamericano non possono essere estradati, ma le autorità locali possono fare un’eccezione in merito alla richiesta fatta dal nostro paese.

L’ultima avventura di Robinho è durata poco, appena sei giorni, al suo primo club, il Santos, rescindendo il contratto dalla cifra simbolica di 1500 Reais, ovvero 230 Euro, dopo la condanna di nove anni di galera dati per i fatti avvenuti a Milano quasi dieci anni fa.

 

 

Scarica la nuova APP di The Shield Of Sports e rimani sempre aggiornato CLICCANDO QUI

The Shield Of Wrestling è anche sulla carta stampata, puoi trovare tutti i numeri di TSOW Magazine CLICCANDO QUI

Stiamo cercando nuovi elementi per il nostro staff! Ci sono diverse posizioni disponibili: se sei interessato, CLICCA QUI.

Segui TSOS su FacebookSeguici su Google News
Condividi l\'articolo
22 anni, da Napoli. parlo di sport perché sono un grande appassionato e sicuramente son più bravo a scriverne che a praticarli. Chi lo dice a tutti gli altri che non esistono solo Brady e Jordan?
Lascia un commento