Ad imageAd image

Saenchai continua a stupire a 42 anni in Thai Fight

Pasquale Basile
Pasquale Basile
2 minuti di lettura
Saenchai continua a stupire a 42 anni in Thai Fight

Saenchai, la leggenda vivente delle arti marziali, continua a stupire con i suoi 42 anni di età.

Nell’ultimo evento targato Thai Fight, ha ottenuto il torneo dedicato ai lottatori con il limite di 70 Kilogrammi battendo il lottatore cambogiano Elit Honkorng al secondo round.

- PUBBLICITA-

Per il thailandese, uno dei migliori di sempre della disciplina, è la vittoria numero 330 della carriera, la sessantottesima di fila.

 

Saenchai vince contro Elit Honkorng per KO nell’ultimo evento Thai Fight

L’età non fa una piega per Suphachai “Saenchai” Saepong, che a quarantadue anni continua a dominare sul ring del Muay Thai, dando spettacolo anche nell’ultimo evento della Thai Fight, disputato il 24 Dicembre, dove ha sconfitto il cambogiano Elit Honkorng per KO alla seconda ripresa.

Per la leggenda vivente del Muay Thai è la trecentotrentesima vittoria della carriera, la sessantottesima consecutiva, in 385 apparizioni ufficiali fatte nella sua carriera, oltre ad aver ottenuto il torneo per i lottatori con un limite di peso da 70 kg.

Oltre al Muay Thai, Saenchai, che ha iniziato la sua carriera a soli otto anni, ha avuto anche un percorso molto breve nel pugilato con un record di 5-0, prima di tornare a dominare nella sua disciplina madre, dove non perde da più di otto anni.

 

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Fight Clubbing (@fight_clubbing)

 

Chiusura articoli

   

Scarica la nuova APP di The Shield Of Sports e rimani sempre aggiornato CLICCANDO QUI

The Shield Of Wrestling è anche sulla carta stampata, puoi trovare tutti i numeri di TSOW Magazine CLICCANDO QUI

Stiamo cercando nuovi elementi per il nostro staff! Ci sono diverse posizioni disponibili: se sei interessato, CLICCA QUI.

Segui TSOS su FacebookSeguici su Google News
Condividi l\'articolo
22 anni, da Napoli. parlo di sport perché sono un grande appassionato e sicuramente son più bravo a scriverne che a praticarli. Chi lo dice a tutti gli altri che non esistono solo Brady e Jordan?
Lascia un commento