Ad imageAd image

Serena Williams perde e chiude la carriera agli US Open 2022

Alessandro Podio
Alessandro Podio
4 minuti di lettura
Serena Williams perde e chiude la carriera agli US Open 2022

Serena Williams,  dopo 27 anni di carriera conditi da 23 titoli del grande slam, si ferma la terzo turno degli US Open 2022, forse per sempre.

Fatale per la leggenda del tennis incontrare sul suo cammino l’australiana Ajla Tomljanovic, numero 46 del ranking WTA, che non si lascia ammaliare dal curriculum dell’americana ed in 3 set chiude la pratica Williams e forse, anche la carriera, 5-7,7-6,1-6 il finale.

- PUBBLICITA-

Come beffa del destino inoltre, il fatto che la Williams rincorresse il record di 24 slam appartenente all’australiana Margaret Court, ed è stata proprio un’australiana ad interrompere i suoi sogni di gloria.

La Williams, nonostante i suoi 41 anni, le ha provate tutte per vincere davanti al pubblico di casa, ma si è trovata davanti un muro di determinazione ed è stata costretta ad affrontare una partita sempre in salita.

L’avversaria infatti non si è mai scomposta, ha mantenuto la freddezza nei colpi e ha portato Serena a sbagliare in un modo insolito per lei, collezionando addirittura il 70% di errori nel dritto. La gara è stata combattuta dalla Williams fino al terzo set, dove poi ha mollato dando vita ad un finale triste ed inevitabile.

Era dal 98, allora contro la romena Irina Sprilea, che Serena non usciva al terzo turno del torneo, un secolo prima letteralmente.
Serena Williams si ferma al terzo turno degli US Open 2022

Serena Williams: Ritiro tra le lacrime a Flusing Meadows

Serena Williams chiude la sua carriera con una sconfitta in tre set contro Ajla Tomljanovic agli US Open 2022. La nativa di Saginaw ha perso 7-5, 6-7 (4-7), 6-1 nella notte tra Venerdì e Sabato, mettendo un punto finale sulla attività professionistica.

Raggiunta da microfoni e televisioni al termine della partita, una commossa Serena Williams si lascia andare alle lacrime mentre probabilmente inizia a realizzare quanto accaduto.

Ma resta comunque lucida e nel suo messaggio ha un pensiero per tutti: “Grazie papà, so che mi stai guardando e grazie mamma che sei sempre con me, non mi hai mai lasciata sola, è stata una bella avventura. Queste sono lacrime di gioia penso. Non lo so. E inoltre io non sarei mai diventata Serena se non ci fosse stata Venus. Quindi grazie, Venus“. Frasi che evidentemente arrivano alla sorella Venus, seduta nel box dei Williams, a cui a sua volta iniziano a piovere lacrime.

Simpatico siparietto poi con l’intervistatore che incalza la Williams sull’imminente ritiro e le chiede se per caso avesse cambiato idea a riguardo.

La Williams tra il serio ed il divertito ha risposto: “Non penso di cambiare idea, ma chissà… Non si sa mai in queste cose“. Infine il triste amaro congedo dalle telecamere e, probabilmente dal mondo del tennis.

 

The Shield Of Wrestling è anche sulla carta stampata, puoi trovare tutti i numeri di TSOW Magazine CLICCANDO QUI

Stiamo cercando nuovi elementi per il nostro staff! Ci sono diverse posizioni disponibili: se sei interessato, CLICCA QUI.

Per farti due risate a tema wrestling, segui i nostri amici di Spear Alla Edge su Instagram!

Segui TSOS su FacebookSeguici su Google News

 

Scarica la nuova APP di The Shield Of Sports e rimani sempre aggiornato CLICCANDO QUI

The Shield Of Wrestling è anche sulla carta stampata, puoi trovare tutti i numeri di TSOW Magazine CLICCANDO QUI

Stiamo cercando nuovi elementi per il nostro staff! Ci sono diverse posizioni disponibili: se sei interessato, CLICCA QUI.

Segui TSOS su FacebookSeguici su Google News
Condividi l\'articolo
Un milanese trapiantato a Misano Adriatico. Giornalista freelance dal 2005, collaboro con diverse testate giornalistiche locali e nazionali. Mi occupo prevalentemente di sport, che seguo a 360 gradi, con particolare attenzione al calcio, arti marziali e sport da combattimento in genere, ma seguo (e scrivo) volentieri di qualsiasi competizione esistente. Infine, attualmente curo la sala stampa per due festival del cinema della città di Ravenna.
Lascia un commento