NotizieMotori

Stewart-Haas Racing Team chiude i battenti a fine anno

Stewart-Haas Racing Team chiude i battenti a fine anno

Lo Stewart-Haas Racing Team è uno dei più gloriosi e titolati del campionato NASCAR ma chiuderà i battenti a fine 2024.

Il team venne fondato 22 anni fa, nel 2002, da Gene Haas originariamente con il nome di Haas CNC Racing. In seguito, nel 2009, il fondatore californiano riuscì ad assicurarsi la partnership di Tony Stewart che proveniva da un altro gruppo storico, quello di Joe Gibbs con il quale aveva già vinto due volte la NASCAR Cup.

Dal 2009 lo Stewart-Haas Racing ha vinto 69 gare di campionato ed ha concluso la stagione al primo posto per due volte. Le voci di un possibile abbandono o di un eventuale ridimensionamento giravano già da un po’ e, ora, è arrivata l’ufficialitò.

Perchè chiude lo Stewart-Haas Racing Team?

A oggi lo Stewart-Haas Racing Team impiega quattro piloti in NASCAR Cup e due nella SHR Xfinity Series, e, inoltre, l’organizzazione consta di ben 300 dipendenti o collaboratori.

Ovviamente, quindi, cessare le operazioni di un’azienda di queste proporzioni non è una scelta facile, ma, al contempo, continuare ad operare comporta oneri sempre più ingenti.

“Non è stata una decisione facile, né presa frettolosamente” hanno dichiarato i proprietari nel dare l’annuncio della cessazione “Le corse automobilistiche sono uno sport che richiede un lavoro molto intenso e che spesso ti ridimensiona.

“Questa attività comporta  un impegno costante e un ingente impiego di risorse, e si deve restare concentrati sull’obiettivo per 365 giorni l’anno per poter diventare i migliori.”

Di contro tutto ciò rende, poi, il successo molto gratificante. Tuttavia l’impegno necessario per ottenere le massime prestazioni garantendo al contempo la sostenibilità dell’azienda è incredibilmente oneroso e abbiamo raggiunto un punto nelle nostre vite personali e professionali in cui sentiamo sia giunta l’ora di passare il testimone” hanno concluso i manager dello Stewart-Haas Racing Team.