Ad imageAd image

Dusko Ivanovic è il nuovo tecnico della Stella Rossa Belgrado

Pasquale Basile
Pasquale Basile
2 minuti di lettura
Dusko Ivanovic è il nuovo tecnico della Stella Rossa Belgrado

Dusko Ivanovic è stato ufficializzato come nuovo tecnico della Stella Rossa di Belgrado.

L’ex allenatore del Baskonia sostituirà Vladimir Jovanovic alla guida della compagine serba e debutterà nel prossimo turno di Eurolega contro l’ASVEL.

- PUBBLICITA-

L’ex tecnico ha interrotto la partnership con la squadra dopo un brutto inizio nella massima competizione europea, dove ha raccolto solo una vittoria in sette gare, mentre nella ABA Liga aveva un record di 4-1.

 

Dusko Ivanovic sarà alla guida della Stella Rossa Belgrado

La Stella Rossa ha ufficializzato Dusko Ivanovic come guida tecnica della squadra al posto di Vladimir Jovanovic, che aveva lasciato dopo un brutto inizio in Eurolega, dove ha perso sei delle prime sette partite e si è trovato all’ultimo posto in classifica.

L’ex allenatore del Baskonia, club spagnolo che ha guidato per la terza volta nella sua carriera e per tre anni, dal 2019 al 2021, portandolo al trionfo nella Liga ACB nella stagione 2019-2020, non guiderà la squadra solo nella lega europea, ma anche nella ABA Liga, il campionato con le migliori squadre del territorio Adriatico, oltre che nel campionato nazionale.

L’ex cestista montenegrino, uno dei coach più riconosciuti del panorama europeo, debutterà nella prossima giornata di Eurolega, dove la Stella Rossa giocherà in casa contro i francesi dell’ASVEL Lyon-Villeurbane.

 

 

 

Scarica la nuova APP di The Shield Of Sports e rimani sempre aggiornato CLICCANDO QUI

The Shield Of Wrestling è anche sulla carta stampata, puoi trovare tutti i numeri di TSOW Magazine CLICCANDO QUI

Stiamo cercando nuovi elementi per il nostro staff! Ci sono diverse posizioni disponibili: se sei interessato, CLICCA QUI.

Segui TSOS su FacebookSeguici su Google News
Condividi l\'articolo
22 anni, da Napoli. parlo di sport perché sono un grande appassionato e sicuramente son più bravo a scriverne che a praticarli. Chi lo dice a tutti gli altri che non esistono solo Brady e Jordan?
Lascia un commento