Ad imageAd image

Hannah Schmitz votata miglior ingegnere donna del 2022

Pasquale Basile
Pasquale Basile
2 minuti di lettura
Hannah Schmitz votata miglior ingegnere donna del 2022

Hannah Schmitz, la stratega del team anglo austriaco Red Bull, ha vinto il premio di miglior ingegnere femminile dell’anno.

Il 2022 per il team di Milton Keynes è stato un anno costellato di successi e record con il 2° titolo piloti consecutivo vinto da Max Verstappen sommato anche al mondiale costruttori.

- PUBBLICITA-

Oltre a questo il team Oracle Red Bull Racing nell’ultima stagione di Formula 1 è riuscito a vincere ben 17 gran premi, 2 con Sergio Perez e 15 con Max Verstappen (record assoluto in una singola stagione).

Il frutto di questi successi è dato anche dal duro lavoro di tutti i meccanici e degli ingegneri. Un duro lavoro che non solo ha premiato tutto il team ma anche l’ingegnere Hannah Schmitz che è stata votate come la migliore dell’anno.

 

Hannah Schmitz della Red Bull vince il McLaren Applied come miglior ingegnere femminile del 2022

Hannah Schmitz, ingegnere e direttrice delle strategie Red Bull ha vinto il prestigioso premio McLaren Applied come miglior ingegnere femminile del 2022.

La Schmitz è la prima donna a vincere questo particolare premio in quanto ha impressionato tutti gli esperti del settore per le decisioni prese a livello strategico per tutto l’arco del campionato.

Hannah Schmitz ricopre questo ruolo nel team di Milton Keynes dal 2011 ed è stata una delle figure fondamentali per le vittorie della scuderia nel corso degli anni, soprattutto nei due mondiali vinti da Max Verstappen nel 2021 e 2022.

 

Chiusura articoli

   

Scarica la nuova APP di The Shield Of Sports e rimani sempre aggiornato CLICCANDO QUI

The Shield Of Wrestling è anche sulla carta stampata, puoi trovare tutti i numeri di TSOW Magazine CLICCANDO QUI

Stiamo cercando nuovi elementi per il nostro staff! Ci sono diverse posizioni disponibili: se sei interessato, CLICCA QUI.

Segui TSOS su FacebookSeguici su Google News
Condividi l\'articolo
22 anni, da Napoli. parlo di sport perché sono un grande appassionato e sicuramente son più bravo a scriverne che a praticarli. Chi lo dice a tutti gli altri che non esistono solo Brady e Jordan?
Lascia un commento