Ad imageAd image

Serie A: Salvatore Bocchetti nuovo allenatore dell’Hellas Verona

Pasquale Basile
Pasquale Basile
2 minuti di lettura
Serie A: Salvatore Bocchetti nuovo allenatore dell'Hellas Verona

In Serie A, l’Hellas Verona ha ufficializzato Salvatore Bocchetti come nuovo allenatore al posto di Gabriele Cioffi.

Anche l’Hellas Verona, 18° in classifica di Serie A, cambia allenatore. Dopo l’esonero di Gabriele Cioffi ecco arrivare Salvatore Bocchetti, ex difensore proprio della squadra scaligera.

- PUBBLICITA-

Bocchetti, che ha militato anche nel Milan in Italia e nel Rubin Kazan in Russia, si è ritirato dal calcio giocato nel 2021 a 35 anni entrando nello staff di Igor Tudor la scorsa stagione.

Il comunicato dell’Hellas Verona sull’ingaggio di Salvatore Bocchetti in Serie A

Con un comunicato ufficiale, l’Hellas Verona ha dichiarato: “Hellas Verona FC comunica di aver affidato la conduzione tecnica della Prima Squadra in Serie A a mister Salvatore Bocchetti. Nella stagione corrente, Bocchetti ha proseguito il suo percorso con l’Hellas Verona, allenando in questo avvio di campionato la formazione Primavera, con cui ha totalizzato finora sette punti, frutto di 1 vittoria, 4 pareggi e 2 sconfitte.

Il Club rivolge a mister Salvatore Bocchetti un caloroso benvenuto e gli augura buon lavoro.”

Salvatore Bocchetti diventa quindi l’ultimo giocatore da poco ritirato ad allenare tra le due massime divisioni del Calcio italiano, dopo Daniele De Rossi (SPAL), Raffaele Palladino (Monza) e Fabio Cannavaro (Benevento), oltre ad essere uno degli allenatori più giovani in Serie A (compirà 36 anni a Novembre).

 

 

Scarica la nuova APP di The Shield Of Sports e rimani sempre aggiornato CLICCANDO QUI

The Shield Of Wrestling è anche sulla carta stampata, puoi trovare tutti i numeri di TSOW Magazine CLICCANDO QUI

Stiamo cercando nuovi elementi per il nostro staff! Ci sono diverse posizioni disponibili: se sei interessato, CLICCA QUI.

Segui TSOS su FacebookSeguici su Google News
Condividi l\'articolo
22 anni, da Napoli. parlo di sport perché sono un grande appassionato e sicuramente son più bravo a scriverne che a praticarli. Chi lo dice a tutti gli altri che non esistono solo Brady e Jordan?
Lascia un commento