Ad imageAd image

VALORANT: ecco le squadre partecipanti Challengers League

Giacomo Della Vecchia
6 minuti di lettura
VALORANT: ecco le squadre partecipanti Challengers League

La VALORANT Challengers League Italy 2023 ha rivelato le 8 squadre che comporranno il primo Campionato italiano di VALORANT.

Il 21 Gennaio 2023 sarà una data storica per l’eSports italiano: sarà infatti la prima storica partita di VALORANT Challengers League Italy 2023, primo torneo dello sparatutto di Riot Games che sta ricevendo sempre più consensi tra i videogiocatori.

- PUBBLICITA-

L’organizzazione, affidata a PG Esports (storica organizzatrice di tutti i tornei marchiati Riot Games), promette una serie di scontri mozzafiato che aiuteranno molto il panorama del gioco in Italia, alla luce anche delle 8 squadre (6 invitate e 2 arrivate direttamente dai Qualifier) che si scontreranno nella prima edizione del torneo.

Ecco le squadre che parteciperanno alla VALORANT Challengers League Italy 2023

Le 8 squadre che parteciperanno alla VALORANT Challengers League Italy 2023 sono state selezionate anche in base al blasone e ad un progetto che coinvolgesse squadre che si affacciano per la prima volta al sistema competitivo eSports in Italia. Due di queste squadre sono però dovute passare dalle “forche caudine” delle Qualifier, veri e propri mini-tornei con la possibilità di andare nel Campionato principale.

La prima squadra invitata nella VALORANT Challengers League Italy 2023 sono i Dsyre Elevate, squadra che fa capo a Dsyre, una delle organizzazioni più importanti ed emergenti del panorama italiano; l’organizzazione, pur non avendo ancora rivelato il suo roster, si è detta pronta a dare battaglia sul videogioco per mettere le basi per diventare poi, in futuro, un’organizzazione di livello mondiale.

Gradito ritorno negli eSports di squadra per QLASH, squadra che da qualche tempo si era dedicata ad altri videogiochi come la eSerie A sui vari FIFA (grazie alla collaborazione con l’AC Milan) oppure cominciando ad espandersi in altri panorami come Spagna ed Egitto per quanto riguarda League Of Legends. La squadra fondata dal giocatore di poker professionista Gianluca Pagano si prefissa l’obiettivo di ben figurare nella stagione del ritorno al competitivo italiano targato Riot Games e di dare il massimo fin dalla prima partita.

Una squadra che non ha bisogno di presentazione è quella dei Macko Esports, una delle squadre più vincenti del panorama eSports italiano. I vincitori delle Red Bull Factions 2022 ma anche di entrambi gli Split 2022 del PG National di League Of Legends è pronta ad aumentare il suo blasone all’interno della VALORANT Challengers League Italy 2023 forte di un’organizzazione solida e di investimenti mirati nell’ambito degli eSports; resterà da vedere se la squadra riuscirà a reggere la pressione del nome che porta con se.

Altra squadra invitata alla VALORANT Challengers League italy 2023 sono gli Outplayed, una delle realtà più longeve dell’eSports italiano. Nonostante l’organizzazione stia passando un periodo piuttosto lungo di transizione, c’è comunque la sensazione che possa dire la sua su VALORANT, dato il fatto che non si conoscono i reali valori delle squadre invitate fino all’inizio della prima partita. Altra squadra invitata sono gli HMBLE, squadra lombarda relativamente giovane che punta tutto sul far crescere i talenti direttamente in casa: attiva su Rainbow 6 Siege, Fortnite e Brawl Stars, la squadra è considerabile a tutti gli effetti una possibile outsider per la vittoria finale.

Ma se parliamo di blasone e riscontro internazionale, non possiamo che citare We Love Gaming, squadra invitata a partecipare alla VALORANT Challengers League Italy 2023; la squadra, che ha la base in Grecia, ha il nome e l’organizzazione che serve per poter fare bene in un Campionato come quello italiano senza considerare il profondo known-how che lo staff (in parte proveniente dalla “casa madre”) porterà all’interno del panorama competitivo italiano. Una delle squadre qualificate è però altrettanto famosa fuori dai nostri confini: GMT Esports, diretta emanazione della squadra principale (con sede in Azerbaijan) che ha vinto tanto in tutta Europa, non vede l’ora di poter dire la sua anche in Italia.

Ultima squadra ad essersi qualificata i Tomorrow Will Be Better, squadra composta da giocatori italiani e russi che hanno letteralmente distrutto gli avversari con un percorso netto concedendo 21 game agli avversari su tre turni di qualificazione; la squadra, alla luce di quanto fatto vedere negli scontri diretti, parte svantaggiata rispetto alle altre partecipanti alla VALORANT Challengers League Italy 2023 ma se dovesse arrivare alla fase Play-Off (con tutte partite Best Of 5) avrebbe un certo vantaggio rispetto agli avversari.

A poco più di un mese sono quindi queste le squadre che si affronteranno nella VALORANT Challengers League Italy 2023, denominata “Rinascimento” da PG Esports che si occuperà anche della messa in onda delle partite in diretta sul proprio canale Twitch. Non ci resta quindi che aspettare per vedere la nuova competizione eSports italiana.

 

Chiusura articoli

   

Scarica la nuova APP di The Shield Of Sports e rimani sempre aggiornato CLICCANDO QUI

The Shield Of Wrestling è anche sulla carta stampata, puoi trovare tutti i numeri di TSOW Magazine CLICCANDO QUI

Stiamo cercando nuovi elementi per il nostro staff! Ci sono diverse posizioni disponibili: se sei interessato, CLICCA QUI.

Segui TSOS su FacebookSeguici su Google News
Condividi l\'articolo
1 commento