Ad imageAd image

Josh Primo: Ecco i motivi del suo rilascio

Pasquale Basile
Pasquale Basile
2 minuti di lettura
Josh Primo: Ecco i motivi del suo rilascio

Josh Primo, guardia ex San Antonio, è stato rilasciato dalla franchigia nella giornata di Venerdì, ma solo nella notte sono arrivati i motivi dell’addio.

Secondo fonti vicine alla squadra, il giocatore è stato rilasciato perché accusato di molestie nei confronti di donne del posto, cosa che ha costretto la compagine neroargento a prendere provvedimenti.

- PUBBLICITA-

Primo è stato l’undicesima scelta assoluta dell’NBA Draft 2021, oltre ad essere il più giovane tra quelli scelti al primo giro e doveva essere uno dei punti di partenza del rebuilding degli Spurs.

 

Josh Primo accusato di molestie nei confronti di ragazze

Josh Primo è stato rilasciato a sorpresa nella notte tra Venerdì e Sabato dai San Antonio Spurs, e mentre la notizia è sembrata strana per molti, i motivi che sono venuti a galla dopo hanno poi dato ragione alla squadra.

La guardia, scelta al primo giro del Draft 2021 con l’undicesima scelta, secondo quanto riportato da ESPN, è accusato di molestie nei confronti di alcune ragazze. Non sono stati forniti ulteriori dettagli in merito, ma fin da subito si è trattato di qualcosa che andava oltre la semplice condizione fisica, dato che gli Spurs lo avevano messo tra gli infortunati per problemi ai glutei.

Nelle quattro gare dove è entrato dalla panchina, Josh Primo ha totalizzato di media sette punti, tre rimbalzi e quattro assist per ventitré minuti in campo.

 

 

 

Scarica la nuova APP di The Shield Of Sports e rimani sempre aggiornato CLICCANDO QUI

The Shield Of Wrestling è anche sulla carta stampata, puoi trovare tutti i numeri di TSOW Magazine CLICCANDO QUI

Stiamo cercando nuovi elementi per il nostro staff! Ci sono diverse posizioni disponibili: se sei interessato, CLICCA QUI.

Segui TSOS su FacebookSeguici su Google News
Condividi l\'articolo
22 anni, da Napoli. parlo di sport perché sono un grande appassionato e sicuramente son più bravo a scriverne che a praticarli. Chi lo dice a tutti gli altri che non esistono solo Brady e Jordan?
Lascia un commento