Ad imageAd image

Moongcho: presentata la mascotte dei GOG di Gangwon 2024

Gianandrea Gornati
Gianandrea Gornati
3 minuti di lettura
Moongcho: presentata la mascotte dei GOG di Gangwon 2024

Moongcho, la mascotte dei prossimi Giochi Olimpici Giovanili invernali di Gangwon 2024, è stata presentata a un anno dalla cerimonia di apertura.

I Giochi Olimpici Giovanili un evento internazionale multi-sport per atleti tra i 15 ei 18 anni, organizzato dal Comitato Olimpico Internazionale. L’edizione dei GOG invernali 2024 si svolgerà in Corea del Sud dal 19 gennaio al 1 febbraio 2024.

- PUBBLICITA-

A un anno esatto dall’inizio dei Giochi gli account ufficiali dei Giochi Olimpici hanno diffuso le immagini di presentazione della nuova mascotte: Mongchoo, una simpatica palla di neve con le sembianze di un piccolo drago.

Chi è la mascotte Moongcho e cosa rappresenta?

Il nome di Moongcho deriva dalla parola coreana “Moongchida”, che significa riunire diversi pensieri e poteri.

La mascotte, creata dai giovani della Repubblica di Corea, è stata presentata oggi, 19 gennaio, durante un evento presso il resort Yongpyong di PyeongChang.

Hanno preso parte all’evento le ambasciatrici onorarie Kim Yuna (campionessa olimpica di pattinaggio di figura femminile singolo a Vancouver 2010) e Kim Yeri (medaglia di bronzo di rottura agli YOG a Buenos Aires 2018).

La sua missione è “mostrare al mondo che i giovani possono creare un futuro migliore attraverso la coesistenza pacifica e l’unità attraverso lo sport.”

Il sito ufficiale dei Giochi Olimpici Giovanili invernali di Gangwon 2024 racconta la fantasiosa storia di Moongcho: “Nata da una palla di neve usata in una battaglia di palle di neve tra le mascotte di PyeongChang 2018, ha ereditato la sportività dei suoi predecessori delle Olimpiadi invernali.”

“Sebbene ogni palla di neve abbia una forma unica, tutte condividono il valore comune di essere fatte di neve, e allo stesso modo i giovani atleti di Gangwon 2024 possono unirsi e condividere i loro sogni crescendo insieme attraverso gli YOG”

La mascotte Moongcho indossa occhiali e sciarpa “Proprio come i 1.900 atleti che scenderanno a Gangwon”.

La prima mascotte della storia fu Shuss, sui suoi sci ai Giochi Olimpici Invernali di Grenoble 1968. Da allora le mascotte sono diventate ambasciatrici

 

Chiusura articoli

   

Scarica la nuova APP di The Shield Of Sports e rimani sempre aggiornato CLICCANDO QUI

The Shield Of Wrestling è anche sulla carta stampata, puoi trovare tutti i numeri di TSOW Magazine CLICCANDO QUI

Stiamo cercando nuovi elementi per il nostro staff! Ci sono diverse posizioni disponibili: se sei interessato, CLICCA QUI.

Segui TSOS su FacebookSeguici su Google News
Condividi l\'articolo
Lascia un commento