Ad imageAd image

Steve Nash non è più l’Head Coach dei Brooklyn Nets

Pasquale Basile
Pasquale Basile
2 minuti di lettura
Steve Nash non è più l'Head Coach dei Brooklyn Nets

Steve Nash è stato licenziato dopo quasi tre stagioni da allenatore dei Brooklyn Nets dopo il pessimo inizio di anno.

L’ex campione canadese della NBA, alla sua prima esperienza da capo allenatore nella lega americana, ha avuto tante difficoltà nell’ultimo biennio, tra richieste di trade di stelle della squadra e risultanti deludenti.

- PUBBLICITA-

Nonostante la vittoria di questa notte contro gli Indiana Pacers, la squadra ha iniziato la stagione con un record di 2-5, agli ultimi posti della Eastern Conference.

 

Steve Nash chiude la sua esperienza con i Nets dopo quasi tre stagioni

Steve Nash, a partire da oggi, non è più il capo allenatore dei Brooklyn Nets, dopo il pessimo inizio di campionato, che ha visto la squadra vincere solo due gare su sette.

L’ex giocatore di Phoenix Suns, Los Angeles Lakers e Dallas Mavericks era alla sua prima esperienza da allenatore nella NBA, sostituendo Kenny Atkinson e firmando un contratto quariennale, ma l’ultimo biennio, tra una eliminazione al primo turno dei Playoff e quanto avvenuto all’interno della squadra, a partire dalla telenovela di Kevin Durant che ha occupato tutta questa estate, sono stati dei grattacapi per la sua avventura al Barclays Center.

Il record finale di Nash con i Brooklyn Nets è di 94-67, arrivando al massimo alle semifinali di Conference a Est nella stagione 2020/2021, perdendo la serie in Gara 7 contro i futuri campioni, i Milwaukee Bucks.

 

Scarica la nuova APP di The Shield Of Sports e rimani sempre aggiornato CLICCANDO QUI

The Shield Of Wrestling è anche sulla carta stampata, puoi trovare tutti i numeri di TSOW Magazine CLICCANDO QUI

Stiamo cercando nuovi elementi per il nostro staff! Ci sono diverse posizioni disponibili: se sei interessato, CLICCA QUI.

Segui TSOS su FacebookSeguici su Google News
Condividi l\'articolo
22 anni, da Napoli. parlo di sport perché sono un grande appassionato e sicuramente son più bravo a scriverne che a praticarli. Chi lo dice a tutti gli altri che non esistono solo Brady e Jordan?
Lascia un commento