Ad imageAd image

Stefano Sensi: Frattura al malleolo per il giocatore del Monza

Pasquale Basile
Pasquale Basile
2 minuti di lettura
Stefano Sensi: Frattura al malleolo per il giocatore del Monza

Stefano Sensi ha riportato la frattura del malleolo nel finale del match vinto dal Monza contro il Verona.

Il centrocampista biancorosso ex Inter è uscito in lacrime dal campo di gioco e tra qualche giorno si opererà, prima di un riposo che si professa essere lungo.

- PUBBLICITA-

Nonostante l’infortunio, il giocatore ha usato i social per caricarsi in vista del rientro, affermando che non vede l’ora di tornare sul terreno di gioco.

 

Stefano Sensi: Infortunio alla caviglia per l’ex Inter

Stefano Sensi è uscito in lacrime dopo l’infortunio che lo ha colpito nel finale di partita tra il suo Monza e il Verona, match conquistato proprio dai lombardi per 2-0.

Nonostante il lungo stop che lo attenderà, probabilmente dai due ai quattro mesi, il giocatore si è caricato su Instagram, auspicando a un pronto ritorno in campo:

Sono un ragazzo molto fortunato, ho tutta dalla vita: una famiglia che mi ama, faccio il lavoro più bello del mondo e ci sono tante persone che mi vogliono bene. Purtroppo, questi incidenti, capitano; cercherò di stare vicino ai miei compagni anche da fuori e farò di tutto per tornare il prima possibile. Rivoglio il campo

Nella stagione in corso, la prima con il Monza per il giocatore della Nazionale, Stefano Sensi ha giocato quattordici gare tra Campionato e Coppa Italia, segnando due reti.

 

 

 

Scarica la nuova APP di The Shield Of Sports e rimani sempre aggiornato CLICCANDO QUI

The Shield Of Wrestling è anche sulla carta stampata, puoi trovare tutti i numeri di TSOW Magazine CLICCANDO QUI

Stiamo cercando nuovi elementi per il nostro staff! Ci sono diverse posizioni disponibili: se sei interessato, CLICCA QUI.

Segui TSOS su FacebookSeguici su Google News
Condividi l\'articolo
22 anni, da Napoli. parlo di sport perché sono un grande appassionato e sicuramente son più bravo a scriverne che a praticarli. Chi lo dice a tutti gli altri che non esistono solo Brady e Jordan?
Lascia un commento