MotoGPMotori

Alex Marquez si scaglia contro i commissari della MotoGP

Alex Marquez si scaglia contro i commissari della MotoGP

Alex Marquez ha attaccato duramente i commissari della MotoGP dopo avergli inflitto una penalità che dovrà scontare al Gran Premio d’Italia.

Il fratello minore dell’otto volte campione del mondo ha disputato un Gran Premio piuttosto movimentato a Le Mans. Lo spagnolo nel primo giro ha avuto un contatto in curva 6 con il Sudafricano Brad Binder con quest’ultimo che ha perso molte posizioni.

Successivamente, ha preso in pieno l’italiano Luca Marini che era scivolato sul cordolo. Marquez si è ritrovato pericolosamente al centro della pista con i piloti che lo hanno mancato per poco.

Alex Marquez pensa che i commissari stiano rovinando la MotoGP?

Alex Marquez per il contatto con il pilota della KTM Brad Binder ha ricevuto una penalità di tre posizioni. Lo spagnolo la sconterà al Mugello nel Gran Premio d’Italia che si disputerà domenica 11 giugno alle ore 14:00.

Il pilota del team Gresini non ha preso bene la penalità ed ecco le sue dichiarazioni a ‘DAZN’: “Penso davvero che i commissari stiano rovinando questo sport magnifico. Non capisco come si possa dare una penalità per quel contatto con Binder. Lo dico nella massima onestà”.

Lo spagnolo aggiunge: “Questa è una delle tante decisioni che non sto capendo della Race Direction. A questo punto, perché non ci facciano partire distaccati due secondi uno dall’altro no? Così contano soltanto le qualifiche”.

Alex Marquez attualmente è dodicesimo nella classifica piloti con 42 punti conquistati nelle cinque sprint race e gran premi disputati nel corso della stagione di MotoGP 2023.