Ad imageAd image

Emma Raducanu non continuerà a giocare nel 2022

Pasquale Basile
Pasquale Basile
2 minuti di lettura
Emma Raducanu non continuerà a giocare nel 2022

Emma Raducanu ha deciso che non rappresenterà il Regno Unito nella Billie Jean King Cup, chiudendo di fatto la sua stagione.

La tennista diciannovenne britannica ha avuto un anno molto complicato dopo un 2021 che l’ha vista vincere agli US Open a sorpresa, a causa di infortuni e pressione non retta.

- PUBBLICITA-

Con un post su Instagram, ha augurato in bocca al lupo alle sue compagne di squadra in vista del torneo internazionale.

 

Emma Raducanu non sarà alla Billie Jean King Cup 2022

Emma Raducanu ha annunciato che non sarà presente alla Billie Jean King Cup 2022 per rappresentare il Regno Unito dopo un 2022 che l’ha vista sottotono per tutto l’anno.

La diciannovenne britannica, vincitrice dello US Open 2021, ha avuto tanti problemi fisici questa stagione e non ha saputo reggere la pressione acquisita dopo il trionfo di Flushing Meadows, augurando comunque buona fortuna alle sue compagne per il torneo di fine anno:

È così triste non far parte di questa fantastica squadra nella prossima manifestazione. Mi dispiace davvero non vedervi tutte a Glasgow, non vedevo l’ora di giocare sulla superficie di casa davanti a voi. Appoggerò le mie ragazze e sarò con la squadra nello spirito“, ha commentato su Instagram la tennista.

Il miglior risultato di Emma Raducanu nella stagione 2022 è stata la semifinale raggiunta nel torneo di Seoul di Settembre, dove perse per ritiro contro la lettone Jelena Ostapenko.

 

 

 

Scarica la nuova APP di The Shield Of Sports e rimani sempre aggiornato CLICCANDO QUI

The Shield Of Wrestling è anche sulla carta stampata, puoi trovare tutti i numeri di TSOW Magazine CLICCANDO QUI

Stiamo cercando nuovi elementi per il nostro staff! Ci sono diverse posizioni disponibili: se sei interessato, CLICCA QUI.

Segui TSOS su FacebookSeguici su Google News
Condividi l\'articolo
22 anni, da Napoli. parlo di sport perché sono un grande appassionato e sicuramente son più bravo a scriverne che a praticarli. Chi lo dice a tutti gli altri che non esistono solo Brady e Jordan?
Lascia un commento